Ecologia/Economia e Salute

E’ importante una buona INFORMAZIONE… questa parola che in questo periodo è stata un pò sulla bocca di tutti…
L’informazione serve a sfatare MITI e CREDENZE.. ciarlerie conviviali tra persone.. “ma daiii..che fai la raccolta differenziata… ma buttali tutti insieme che intanto finiscono tutti nello stesso bidone”… oppure, ci si sente trasgressivi e simpatici a scrivere sulla facciata di un palazzo..
L’UOMO per la Terra è una Piaga… siamo dei parassiti… se potesse ci sputerebbe lontano in un altro pianeta

In quasi tre secoli di Industrializzazione ci siamo talmente allontanati dalla natura da credere che possiamo sfruttarla e controllarla senza nessuna conseguenza..
ogni anno l’uomo getta in mare 8 milioni di tonnellate di plastica.. 20.000 kg al giorno
l’attività umana su terraferma e oceani ha già distrutto molti ecosistemi e ciò rischia di provocare nel breve periodo l’estinzione di specie animali e vegetali
…non ci si rende conto che i danni fatti alla NATURA sono fatti a noi stessi!!! Siamo noi ad avere bisogno della terra… come muoiono e si ammalano le altre specie anche la nostra SALUTE dipende da questo!
E’ la natura a regolare il CLIMA e tutti i meccanismi da cui dipende il nostro Habitat Aria, acqua, cibo e legno
Tutti questi cambiamenti climatici sono dovuti all’inquinamento e Influiscono anch’essi sulla Nostra salute.

Proviamo a pensare da cosa dipende tutto questo inquinamento… e che cosa possiamo fare per ridurlo..
ero convinta che la fonte di maggior inquinamento fossero i gas di scarico… Anche se questi fanno la loro parte… non è così
Il 60% dipende dal riscaldamento, dall’agricoltura e dall’allevamento intensivi..
… ponendoli al primo posto
nell’agricoltura intensiva, i pesticidi, i fertilizzanti chimici e le specie geneticamente modificate stanno avvelenando il cibo

l’allevamento intensivo è responsabile, attraverso le deiezioni degli animali, della formazione di un pulviscolo che va a contaminare l’aria e l’acqua… (senza pensare come questi esseri viventi vengono trattati.. piccole gabbie per tanti animali… mancanza di libertà di movimento.. antibiotici per non farli ammalare; il tutto solo allo scopo di ottener più pezzi di carne possibili)… non sono nemmeno riuscita a guardare il filmato!

Studi epidemiologici dell’OMS hanno rilevato che queste polveri sospese nell’aria
causano:
precoci malattie cardiovascolari, malattie infettive, infiammazioni croniche respiratorie… tipo asma… e quindi disturbi della funzione polmonare

8,8 milioni di persone al mondo muoiono per inquinamento atmosferico
l’AGENZIA Europea dell’Ambiente ha messo in prima posizione l’Italia nel 2019 per 14.600 morti da biossido di Azoto (questo è un prodotto per es della combustione dei motori.. degl’impianti di riscaldamento)
Sembra che ci siano collegamenti riguardo quello che negli ultimi mesi è successo … e le maggiori morti in determinate zone dell’Italia
Si è visto che, per esempio, in pianura padana la sua conformazione e l’alto tasso di umidità non permettono agli inquinanti atmosferici di disperdersi…
La scuola agraria dell’università di Firenze, in uno studio recente, ha visto che dove prevale l’agricoltura intensiva ci sono stati più contagi.

LA TERRA VA SALVATA ADESSO… se continuiamo così anche i cambiamenti climatici

diventeranno fuori controllo… per via del surriscaldamento globale provocato dall’effetto serra: gli agenti inquinanti non riescono ad uscire dalla nostra atmosfera…
insomma
ne và della nostra salute..
Invertire la rotta si può… in 2 mesi e mezzo di lockdown la terra si era ripulita ed era rifiorita… poi tutto è ripartito senza educare le persone e avviare programmi per mantenere e continuare questa pulizia..
Ogni specie vivente ha un ruolo fondamentale: gli alberi che con il processo di fotosintesi costituiscono un polmone naturale… ci sono microrganismi che ripuliscono l’ambiente…, l’acqua…

E’necessario ristabilire il rapporto con la natura… e ognuno di noi deve rendersi responsabile delle scelte che fa…
BISOGNA andare verso comportamenti Sostenibili… che non inquinano..
In Italia ci sono già Industrie che utilizzano fonti di energia rinnovabile… (vento, sole, acqua etc)… Siamo fortunati; viviamo in un paese dove queste sono molto facilmente disponibili.
La racconta differenziata permette il riciclo di materie che altrimenti andrebbero disperse nell’ambiente; ma al di là di quello che gli enti potrebbero fare per sostenere questo… cosa possiamo fare NOIIII?
Bisogna rendersi conto che dobbiamo andare verso un nuovo PARADIGMA… Il pilastro di base dev’essere l’ONESTA’… bisogna prendere coscienza che siamo una COLLETTIVITA’, una COMUNITA’ e come tale dobbiamo COLLABORARE… basta!!! pestarci i piedi a vicenda

i CONSUMATORI dettano le leggi del mercato… questo è POTERE… Basta, farsi manipolare dalla pubblicità..

ATTENZIONE AGLI SPRECHI
⦁ spegniamo la luce… se non serve
⦁ optiamo per elettrodomestici che consumano meno (più efficienti); per prodotti riciclati: carta, etc…
⦁ spostiamoci a piedi, in bici
⦁ prima di buttare qualcosa pensiamo a chi possiamo regalarla
⦁ cibo locale a km 0; non inquina col trasporto
⦁ meno carne… e se tutto quello che avanza da ristorazione e supermercati fosse recuperato… non ci sarebbero persone affamate
⦁ raccolta differenziata
⦁ chiudiamo i rubinetti… l’acqua è un bene prezioso!

C’è ancora tantissimo da dire… su come fare anche per es. detersivi veloci economici ed ECOLOGICI con bicarbonato aceto sale..etc..

Tutto questo incrementa la nostra SALUTE e perchè no… il nostro portafoglio!

Un commento su “Ecologia/Economia e Salute”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *