L’Italia è morta, così come la democrazia, la lealtà ideologica e l’amor di patria.

Piano economico e sociale:
Il quadro economico è davvero triste, oltre a ribadire che dobbiamo toglierci dal gioco delle banche e che dobbiamo cambiare le regole in materia di finanza per la legge di bilancio, nonché per le attribuzioni del chi fa che cosa, quando di mezzo ci sono i fondi pubblici, e nel mentre di una bufera senza precedenti, loro, la banda bassotti più incallita che possa esistere, si riaccaparra i vitalizi!

Sono morti anche tutti i cittadini, restano vivi solamente i 5 infami che hanno composto la commissione con due votanti a favore, due contrari che sono più falsi di pinocchio e un astenuto, il presidente della Commissione, e pure in barba al conflitto d’interessi, e allora cari signori miei, possiamo stare qua a disegnare dei sentieri virtuosi per poter cambiare il Paese ma se questa gente non viene spazzata via per sempre dallo scenario politico, non cambierà mai nulla. Sono tutti uguali e vorrei che veramente le piazze insorgessero e cominciassero a volare schiaffi a tutto spiano, verso ogni singolo presente in Parlamento e Senato che non si è assolutamente opposto a questa vergogna.

Poco importa se poi si vuole utilizzare il MES o meno, poco importa se il Recovery Found ci costringerà a dover far arricchire la Germania sulle spalle dei nostri figli e nipoti, poco importa se siamo pervasi e zeppi di commissioni di esperti per non aver partorito un bel niente di niente. Ci sono delle possibilità di salvare questo Paese? Si, facciamo una coalizione con Esercito, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia e Marina Militare, andiamo a sollevarli tutti dal loro incarico e andiamo tutti a processarli in Piazza.
Per alto tradimento al popolo italiano, ergastolo a tutti senza possibilità di sconti di pena, carcere da scontare in condizioni di isolamento totale, altro che 41 bis con i cellulari, infami maledetti, e divieto per legge di partecipazione ad attività politiche e sociali per le prossime sette generazioni di tutti i discendenti di ogni singolo parlamentare abbia appoggiato le terga dentro quelle aule, fosse solo anche come consulente nominato perché amico di Di Majo. Esproprio di tutti i beni che si sono acquistati con i soldi pubblici, messa in vendita di tutti i beni confiscati alla mafia, e di ogni altra cosca o qualsivoglia criminalità, si espropriano tutti gli introiti del giro delle macchinette elettroniche dei giochi d’azzardo.

Tetto massimo agli stipendi pubblici, limite di 2 nomine una locale e una Nazionale, sono ammesse 15 cariche? NO!
Oppure una Nazionale e una Europea per quelle persone che almeno 3 lingue le parlano e possono rappresentarci degnamente all’interno di un Parlamento già inutile e inefficiente per sua definizione, fino a che da quelle sfere non ne usciremo come Paese autonomo e insindacabilmente libero da Bilderberg, e qual altro figlio di sua mamma si voglia.

La comunità europea deve essere gestita con regolamenti chiari e mutuati come procedura fra i paesi, la Banca Centrale Europea non ha ragione d’essere ne di esistere, così come l’euro, moneta finta, fittizia e mendace.
Il Mercato ha bisogno di libero scambio, di persone servizi e merci, libero transito, mutui riconoscimenti, ma l’Euro è esclusivamente una aspirapolvere gigantesca con cui inghiottire il profitto e il risparmio della società, quindi a questo si pone rimedio solamente con spirito di combattività produttiva finalizzata alla commercializzazione sia sul suolo nazionale sia all’estero di beni e servizi prioritariamente Italiani.
Solo ed esclusivamente quanto non prodotto e quanto irrealizzabile sul Suolo Patrio, verrà autorizzata importazione, altrimenti ci si ingegna e ci si struttura per creare quanto manca. Prima le famiglie e i figli italiani, e con questo non si provi neanche a farmi passare da razzista, perché sono figli italiani anche tutti gli immigrati che regolarmente sono arrivati qui e si sono integrati, così quelli che realmente sono scappati da situazioni belliche, noi stessi siamo stati migranti e abbiamo sempre lavorato sodo, tutti gli altri facciano la stessa fine della feccia che ha ammorbato lo scenario politico fino ad oggi, o via o carcere, non esiste altro modo.

Ora, sappiate che sono stanco di dire… sono stanco di vedere che a queste fecce si è permesso qualsivoglia decreto, comportamento e decisione. Sono stanco di essere preso per il culo e dover anche dire grazie, l’Italiota medio è felice perché ha di nuovo la serie A, e fra poco parte di nuovo Temptation Islands. L’informazione è sempre più controllata da un regime occulto, quasi nessuno dice la verità o fa esprimere i veri pareri ai cittadini, perché? Perché ovviamente non possono permettersi di diventare scomodi, o di pestare i calli al politico amichetto che gli fa avere l’intervistina scoop, così ci rincoglioniscono di notizie plasmate a come cavolo conviene a loro.
Ma è davvero questo il Paese che volete? Ma è davvero questo il posto dove volete far vivere i vostri figli? Ma non vi viene un senso di nausea nel guardarvi allo specchio perché nessuno è in grado di unirsi all’altro e rimaniamo sempre dei nulla isolati singolarmente?
È il momento di unirci e di lottare assieme per vincere tutti ed avere indietro il nostro Paese, altrimenti, moriremo singolarmente e nella maniera più vigliacca possibile, senza averci neanche provato.

7 pensieri riguardo “L’Italia è morta, così come la democrazia, la lealtà ideologica e l’amor di patria.”

  1. Con corso pienamente il comunicato…
    C’è bisogno di consenso all’ unanimità.
    … arriveremo a difendere i nostri diritti,la libertà e la dignità di ognuno di noi..

    1. Verissimo, ma la vedo dura..non ci lasceranno scendere in piazza a milioni..perché solo in milioni forse riusciremo a sbatterli via…faranno di tutto…

  2. In queste righe sono rappresentati i disagi del99%degli italiani . Dobbiamo reagire adesso con fermezza !

    1. Abbiamo bisogno dell’apporto di tutti, coesi e verso l’unica cosa che conta, il domani per le nuove generazioni quindi la Sovranità del Popolo.

  3. La cosa che fà male, è che se stessimo parlando di calcio, di fiction televisive, di talk show, si sarebbero gettati in decine di migliaia a commentare e dire la propria…davvero siamo diventati questo?

    1. il dolore che provo è forte a causa di questa totale assenza di interesse da parte di chi, invece, come noi dovrebbe non solo indignarsi e rimanere in silenzio, ma dovrebbe urlare il proprio dissenso, e unirsi a chi sta urlando a sua volta affinchè le voci facciano esplodere i timpani della casta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *